1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
  1. Mappa del sito
  2. Versione stampabile della pagina

Contenuto della pagina

ANIMALI: TARANTO, SEQUESTRO DI UN PITBULL SOTTOPOSTO A MALTRATTAMENTI

L'animale, relegato in un terrazzo senza riparo adeguato e tenuto a catena, dopo il sequestro è stato affidato in custodia a una struttura idonea

Fonte: Ispettorato generale

Taranto, 16 aprile 2009 - ╚ stato avvistato un cane pitbull maschio dell'etÓ di cinque anni tenuto in cattive condizioni sul terrazzo di uno stabile nel capoluogo pugliese. L'animale era legato ad una catena di circa tre metri senza un riparo adeguato nelle vicinanze.
Dopo una serie di accertamenti effettuati dietro segnalazione pervenuta alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, gli agenti del Comando Provinciale di Taranto del Corpo forestale dello Stato con la collaborazione del Dipartimento di Prevenzione Servizi Veterinari della ASL locale hanno eseguito il sequestro dell'animale e l'affidamento in custodia presso una struttura idonea. La proprietaria dell'animale, che non risiede nel medesimo stabile, ha dichiarato di tenerlo in tali condizioni da circa sei mesi, non avendo potuto trovare soluzioni alternative e di aver provveduto comunque ogni giorno all'alimentazione e alla pulizia del cane.
Per il Pubblico Ministero sussiste il reato di maltrattamento di animali, dal momento che le normative in merito contemplano tra le sofferenze non solo eventuali lesioni dell'integritÓ fisica ma anche semplicemente patimenti nel senso pi¨ generico del termine.
La detenzione del cane senza riparo adeguato e legato a catena ha attribuito carattere d'urgenza al sequestro effettuato dalla Forestale.

  1. Seguici su:
  2. Condividi su:

Menu di sezione